EMILIA-ROMAGNA INNODATA: I NUMERI DELLA RICERCA E DELL'INNOVAZIONE

IL MERCATO DEL LAVORO IN EMILIA-ROMAGNA

L'aggiornamento dei dati al 31 marzo 2021 delle Comunicazioni Obbligatorie del Sistema informativo lavoro dell'Emilia-Romagna (SILER) conferma come le rinnovate misure di confinamento imposte dalla «seconda ondata» pandemica abbiano prodotto, a partire dal mese di dicembre 2020, una nuova fase nella dinamica del lavoro dipendente, caratterizzata da oscillazioni meno violente rispetto allo scorso anno ma condizionata tuttora dagli «stop and go» imposti dal controllo dell’epidemia.
Nel primo trimestre 2021 le attivazioni dei rapporti di lavoro hanno superato sì le cessazioni, producendo così ancora una modesta crescita delle posizioni dipendenti (circa +7,9 mila unità), crescita che si è concentrata nell’industria in senso stretto e, soprattutto, nelle altre attività dei servizi e, più in particolare, nell’istruzione, nella sanità e nei servizi sociali e nella Pubblica amministrazione. Modestamente positivo è stato invece il contributo di costruzioni e agricoltura.
Nel settore commercio, alberghi e ristoranti le posizioni dipendenti sono nuovamente diminuite nei primi tre mesi dell’anno (-3,4 mila unità), una perdita che si conferma come quella più grave su base annua, dal momento che negli ultimi dodici mesi monitorati sono state 7,4 mila le posizioni perdute in tale settore.
Tra le tipologie contrattuali considerate, le sole posizioni dipendenti a crescere sono state quelle a tempo determinato e in somministrazione (rispettivamente +6,5 mila e +2,2 mila unità in più), venendo ora a mancare – come era avvenuto nel 2017 – lo stimolo offerto dalla decontribuzione di cui ha beneficiato il lavoro a tempo indeterminato nel 2020.
Nel trimestre di riferimento è stata la componente femminile ad avvantaggiarsi maggiormente della crescita delle posizioni dipendenti, e più in particolare nelle altre attività dei servizi (+6,3 mila unità in più), quali istruzione, sanità e servizi sociali e Pubblica amministrazione.

Tool interattivi
> Accedi al Tool interattivo sui dati di stock dell'occupazione e disoccupazione (fonte ISTAT)
> Accedi al Tool interattivo sul lavoro dipendente (fonte SILER)

Analisi trimestrali
>
Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna nel I trimestre 2021 (new)
> Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna nel IV trimestre 2020
> Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna nel III trimestre 2020
> Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna nel II trimestre 2020
> Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna nel I trimestre 2020

Analisi e approfondimenti annuali
> Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna nel 2020   (new)
> Mercato del lavoro e differenze di genere in Emilia-Romagna nel 2020   (new)
> Il lavoro in Emilia-Romagna: dinamiche dell’occupazione e della disoccupazione regionale nel 2020
> Dinamiche del lavoro dipendente in Emilia-Romagna nel 2020 e nei primi mesi del 2021
> Occupazione e disoccupazione nei Sistemi Locali del Lavoro dell’Emilia-Romagna - dati 2019
> Le retribuzioni dei lavoratori dipendenti in Emilia-Romagna - dati 2018
> Domanda e offerta di lavoro in Emilia-Romagna negli anni della crisi economica e finanziaria (2017)



DATA: 26 aprile 2021

FONTE: ART-ER

TEMA: ECONOMIA E LAVORO

TAGS: LAVORO