EMILIA-ROMAGNA INNODATA: I NUMERI DELLA RICERCA E DELL'INNOVAZIONE

IL MERCATO DEL LAVORO IN EMILIA-ROMAGNA

La nuova nota congiunturale sulle dinamiche del mercato del lavoro regionale, realizzata da ART-ER e dall’Agenzia regionale per il lavoro, analizza i dati aggiornati a settembre 2021 relativamente alle stime sull’occupazione, la disoccupazione e la popolazione inattiva, i flussi di lavoro dipendente e il ricorso agli ammortizzatori sociali nei primi nove mesi dell’anno.

Tenendo conto della nuova definizione di occupazione statistica, adottata a seguito del Regolamento (UE) 2019/1700, nel terzo trimestre 2021 in Emilia-Romagna ISTAT stima 2,021 milioni di occupati, 93 mila persone in cerca di occupazione e 752,6 mila persone inattive in età lavorativa. Rispetto al III trimestre 2020, l’occupazione regionale è stimata in crescita di 64 mila unità, pari ad un incremento del +3,3%, più di quanto rilevato nel Nord Est (+2,0%) e a livello italiano (+2,2%). Le persone in cerca di occupazione sono in calo, come anche la popolazione inattiva in età lavorativa.

Per quanto riguarda la sola componente di lavoro dipendente, i dati delle comunicazioni obbligatorie del Sistema informativo lavoro Emilia-Romagna (SILER) aggiornati a fine settembre 2021, mostrano nei primi nove mesi dell’anno una crescita complessiva di 29,2 mila posizioni di lavoro. Tale crescita è stata trainata principalmente dal commercio, alberghi e ristoranti e dall’industria in senso stretto. Positiva la dinamica anche per le altre attività di servizi e delle Costruzioni. Più contenuto, infine, il saldo positivo del settore agricolo e della pesca.

Relativamente agli ammortizzatori sociali, infine, con le autorizzazioni di settembre, il bilancio provvisorio sui primi nove mesi dell’anno in Emilia-Romagna è salito a 192,8 milioni di ore autorizzate di cassa integrazione guadagni e di fondi di solidarietà. Sebbene il volume complessivo di ore autorizzate sia risultato finora inferiore al dato 2020, il flusso 2021 di CIG e FIS resta comunque ampiamente superiore al dato 2019 (pre-covid) e anche al 2010, che fino alla pandemia aveva rappresentato il picco della serie storica regionale.

Tool interattivi
> Accedi al Tool interattivo sui dati di stock dell'occupazione e disoccupazione nel 2020 (fonte ISTAT)
> Accedi al Tool interattivo sul lavoro dipendente nel prino semestre 2021 (fonte SILER)

Analisi trimestrali
> Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna: stime ISTAT sull’occupazione, disoccupazione e popolazione inattiva nel III trimestre 2021
> Il lavoro dipendente in Emilia-Romagna: le dinamiche del lavoro dipendente e ammortizzatori sociali nei primi nove mesi del 2021
>
Il lavoro dipendente in Emilia-Romagna nel primo semestre 2021 - nota di sintesi 
> Il lavoro dipendente in Emilia-Romagna nel primo semestre 2021 - report congiunturale 
>
Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna nel I trimestre 2021
> Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna nel IV trimestre 2020
> Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna nel III trimestre 2020
> Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna nel II trimestre 2020
> Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna nel I trimestre 2020

Analisi e approfondimenti annuali
> Il mercato del lavoro in Emilia-Romagna nel 2020
> Mercato del lavoro e differenze di genere in Emilia-Romagna nel 2020
> Il lavoro in Emilia-Romagna: dinamiche dell’occupazione e della disoccupazione regionale nel 2020
> Dinamiche del lavoro dipendente in Emilia-Romagna nel 2020 e nei primi mesi del 2021
> Occupazione e disoccupazione nei Sistemi Locali del Lavoro dell’Emilia-Romagna - dati 2019
> Le retribuzioni dei lavoratori dipendenti in Emilia-Romagna - dati 2018
> Domanda e offerta di lavoro in Emilia-Romagna negli anni della crisi economica e finanziaria (2017)



DATA: 23 dicembre 2021

FONTE: ART-ER

TEMA: ECONOMIA E LAVORO

TAGS: LAVORO